martedì, maggio 13, 2008

A proposito di Iron Man, della Fiera del Libro e di un altro po' di cose

Liquidiamo velocemente la pratica Iron Man: è senza dubbio il miglior film tratto da un fumetto Marvel che sia mai stato girato. Sono andato a vederlo ieri sera e per la prima volta non sono stato minimamente deluso da un film del genere: semplicemente perfetto sotto ogni punto di vista. Avevo già letto nel blog di M.M. Lupoi giudizi molto positivi e quindi ero molto carico. Diciamo che è un film perfetto per chi è cresciuto con i fumetti Marvel (splendida la chicca finale pot-titoli di coda!), e comunque molto gradevole per chi invece vuole godersi un bel film d'azione.
Parliamo della Fiera del Libro: senza dubbio una grande esperienza. Faticosa ma oltremodo gratificante e il bello inizia proprio adesso. Ora siamo partiti in pieno con i progetti Libri in Auto e Fiabe in Auto (trovate tutto qui) e di colpo mi rendo conto che il lavoro da fare è enorme però è davvero entusiasmante, quindi nessun problema.
Caso Travaglio: mi dispiace molto ma penso che questa volta Travaglio ha toppato di brutto (tanto per fare una citazione colta che non guasta mai). Mi dispiace ancora di più dare ragione a Filippo Facci che ha detto la sua qui e qui. Credo che Travaglio stia facendo di tutto per farsi epurare e per poter godere del suo nuovo status di martire della Libertà (della sua, libertà, tra l'altro), cosa che gli garantirà uno zoccolo duro di pubblico fedelissimo a vita. In tutto ciò spero vivamente di sbagliarmi e di essere smentito dai fatti.
Caso Sgarbi: ecco, questa è una vera e propria vergogna. Sono disgustato. Qualche giorno fa in rete si era parlato di veri e propri miracolati come Rutelli che riescono a restare a galla sempre e comunque ed ecco che Sgarbi riesce a trovare l'ennesimo salvagente. A leggere la notizia mi è venuto un fegato così, ma prima o poi anche per gente come lui arriverà il momento di fare i conti. Dobbiamo solo aspettare.
E intanto in Birmania stiamo assistendo ad uno dei più grandi scandali della storia umana e la cosa passa quasi completamente inosservata. Tutto normale? Si, putroppo è tutto normale.

6 commenti:

Alessandro ha detto...

@Avevo già letto nel blog di M.M. Lupoi giudizi molto positivi e quindi ero molto carico.

vorrai dire nel mio blogghe!!!, dove suggerivo tra l'altro di rimanere sino alla fine dei titoli di coda... nel mio cinema siamo rimasti in 5, malgrado la sala piena!
satisfaction, comunque!

Giacomo Brunoro ha detto...

chiedo umilmente venia... è che mml è un'autorità internazionale nel mondo dei comics, tutto qui, ma una cosa del genere non succederà più! noi comunque siamo rimasti in due fin dopo i titolii di coda e, a parte la piccola delusione per il n.f. di colore (evito attentamente di spoilerare) devo dire che mi sono davvero gasato. ma vogliamo parlare poi dei credits con la musica dei sabbath e quelle immagini a metà futuristiche e a metà retrò? spaziali...

Alessandro ha detto...

ho cliccato il link e devo dire che il linkato se ne intende parecchio. comunque che non succeda più, eh! :P

film da vedere. punto.

margherita ha detto...

Dove sei andato a vederlo? Noi eravamo all'odeon allo spettacolo delle 20, a saperlo ci mettevamo d'accordo!e non siamo rimasti fino alla fine dei titoli di coda... wazzup?

Giacomo Brunoro ha detto...

uci cinemas di viale certosa ore 20... a saperlo prima... dopo i titoli di cosa? MEGASPOILER: Tony Stark tornr a casa e trova Nick Fury che, sigaro in bocca, gli chiede se ha mai sentito parlare del progetto Vendicatori. Inutile dire che per i Marvel Fan è qualcosa da brivido, una volta che si supera lo shock di vedere Nick Fury interpretato da Samuel Lee Jackson...

Marco ha detto...

Uh, per una volta non sono completamente d'accordo! Su Travaglio: secondo me QUALUNQUE cosa si possa dire contro un governo formato da gente che in un paese democratico sarebbe all'ergastolo va detta e gridata.