mercoledì, aprile 16, 2008

Ecco perché questa Sinistra ha perso

Filippo Facci ha pubblicato su Macchianera un post dal titolo meraviglioso: Perché non mi voti, razzista di merda? Una delle tante analisi su queste elezioni e, in particolare, sui motivi che hanno causato la debacle totale della Sinistra. Il post è in parte condivisibile, in parte no: del resto Facci è uno che divide a priori quindi niente da stupirsi. Ma la vera analisi della sconfitta della sinistra sta in un commento, postato da tale Murmur. Lo posto qui sotto così come l'ho trovato perché credo che sia l'analisi migliore in assoluto dei motivi che hanno portato a questo risultato elettorale. E a leggerli ti viene un sorriso amaro perché, sotto sotto, ti rendi conto che è tutto vero.

Perchè questa sinistra ha perso?

Questa sinistra non ha perso perchè Berlusconi ha berlusconizzato gli italiani.
Questa sinistra non ha perso perchè tutti vogliono fare i tronisti e le veline.
Questa sinistra non ha perso per Vespa, Mentana, Mimun e tutti gli altri.
Questa sinistra non ha perso perchè gli Italiani son tutti evasori.
Questa sinistra non ha perso per i Calearo, i Colaninno e i Del Vecchio.

Questa sinistra ha perso perchè per pensare agli ultimi si è dimenticata di penultimi e terzultimi.
Questa sinistra ha perso perchè il diritto di un barbone di stendersi sul marciapiede non deve valere di più del diritto di una non vedente a non inciamparci su.
Questa sinistra ha perso perchè se io antiberlusconiano ho il quartiere pieno di zingari, o se il mio paese sembra Tirana, e tu mi dai del razzista, io ho tutte le ragioni per incazzarmi di brutto e votare Borghezio.
Questa sinistra ha perso perchè più ricchezza per pochi e magari disonesti, è meglio che più miseria per tutti.
Questa sinistra ha perso perchè la contessina Borromeo si sente abbastanza tranquilla la sera tardi alla stazione di Milano.
Questa sinistra ha perso perchè, checchè se ne dica, Berlusconi dice che gli italiani son coglioni senza pensarlo, ma da quell'altra parte lo si pensa senza dirlo.
Questa sinistra ha perso perchè La Russa e Bondi non si possono sentire, ma Luxuria e Caruso non si possono neanche vedere.
Questa sinistra ha perso perchè a nessuno frega di TAV, VAT e della base di Vicenza.
Questa sinistra ha perso perchè le leggi ad personam fanno schifo, ma la spazzatura in strada fa molto più schifo.
Questa sinistra ha perso perchè se un italiano stupra o uccide qualcuno è altrettanto grave che se lo faccia un rom, ma in quest'ultimo caso il culo mi rode inevitabilmente di più.
Questa sinistra ha perso perchè Berlusconi ha il sorriso fisso e dall'altra parte, da Veltroni a Diliberto, sembra che abbiano tutti delle emorroidi perenni.
Questa sinistra ha perso perchè fa continua autocritica senza mai fare vera autocritica.
Questa sinistra ha perso perchè tutti loro, a partire dai marcotravaglio, dalle sabinaguzzanti, dai michelesantoro, dai danieleluttazzi, dalle biancaberlinguer, vivono sulla luna e fanno discorsi iperuranici.
Questa sinistra ha perso perchè stìca Jovanotti, stìca Totti, stìca Clooney, stìca Virzì.
Questa sinistra ha perso perchè "loro sono la meglio Italia e gli altri nun sono un cazzo".
Questa sinistra ha perso perchè cinque anni di stronzi sono meglio di due anni di teste di cazzo.

8 commenti:

Il Guru ha detto...

bella veramente l'analisi del tipo ... rozza ma efficace!

Alessandro ha detto...

rilancio con questa:
http://leonardo.blogspot.com/2008/04/pirla-power.html

Giacomo Brunoro ha detto...

@Ale
mi convince meno. mi convince meno perché è un'analisi che sprizza superiorità morale da tutti i pori, che non tiene minimamente conto della realtà oggettiva dell'altro, che manca di ironia, che vive di troppi luoghi comuni. Insomma, non mi convince. Quella che ho postato è molto grezza e semplicistica, su questo non si discute, ma è quello di cui questa sinistra ha bisogno: più semplicità, più contatto con la gente vera, più auto-ironia, più umilta. Anzi, per dirla alla Sacchi, più humilté!

Anonimo ha detto...

Può essere che ci sia una verità ma non capisco perchè tutto questo interesse a spiegare perchè la sinistra non ha vinto, anzichè dirmi perchè piuttosto la destra ora sta al governo.

Giacomo Brunoro ha detto...

La destra sta al governo per il semplice motivo che, storicamente, l'Italia è SEMPRE stato un paese di centro-destra, ed era inevitabile che in un momento così critico la stretta a destra si sarebbe rafforzata. Perché la destra ha saputo comunicare meglio con i suoi elettori. Perché la sinistra ha dimostrato enormi limiti nell'azione di Governo. Perché la Desta ha scelto di volare molto più terra-terra, cosa fondamentale nei momenti difficili. E per tanti altri motivi...
L'interesse a capire perché questa sinistra ha perso sta nel fatto che solo capendo i motivi della sconfitta si può sperare di migliorarsi. L'obbiettivo dev'essere riuscire a presentarsi nel 2013 con una Sinistra più consapevole, più organica, più matura (e magari anche con una Destra migliore, cosa che è assolutamente fattibile), dato che tutto ciò contribuirebbe al bene del paese: in tutti i Paesi civili la regola dell'alternanza ha contribuito a migliorare le cose, magari potrebbe funzionare anche da noi...

MaxB ha detto...

sacrosante parole come quelle di ieri. Aggiungo: "Eppure fa un po' male".

p!o ha detto...

Mah, il commento riportato è qualunquismo puro.

Cito:

"Questa sinistra ha perso perchè più ricchezza per pochi e magari disonesti, è meglio che più miseria per tutti."

Ma che cazzo, ci sono le vie di mezzo, e poi il problema è che più ricchezza per pochi e magari disonesti si traduce in più miseria per tutti quelli che in misera c'erano già.

Poi anche l'equiparazione di Sabina Guzzanti e Luttazzi a Marco Travaglio è davvero moooooolto semplicisitca!

E poi:
"Questa sinistra ha perso perchè La Russa e Bondi non si possono sentire, ma Luxuria e Caruso non si possono neanche vedere".

Anche qui sembra uno che non ha mai sentito parlare Luxuria (Caruso invece è senza speranza, e finalmente tornerà a fare quello che faceva prima, e cioè un cazzo).

Anche la chiusura è mooooolto qualunquista, e per la seconda volta oggi linko il buon Moretti:

http://www.youtube.com/watch?v=blBwU7oYE8o

Giacomo Brunoro ha detto...

Senza dubbio è un commento qualunquista, ma probabilmente è quello che riassume meglio il sentore degli italiani che sono andati a votare.
Il Moretti (geniale!) che hai linkato tu alla fine conferma questa tesi di fondo. Il qualunquismo è la base della comunicazione politica (lo sa bene anche uno come Grillo): è impensabile che il 100% degli elettori si presenti alle urne pienamente consapevole di quello che sta per fare.
Il punto è che l'immagine lasciata dal governo Prodi è stata disastrosa (al di là di quanto abbia fatto veramente quel Governo), l'immagine lasciata dalla munnezza di Napoli è stata disastrosa (al di là delle reali responsabilità e cause del fenomeno). Insomma, mi verbbe da pensare... magari fossimo in un film di Alberto Sordi, magari! (tra l'atro, come tutti i film dei grandi comici italiani, i film di Sordi hanno un retrogusto amarissimo... un po' come la vita).