sabato, marzo 29, 2008

Cartoomics 2008

Vista la splendida giornata sono riuscito a trascinare mia moglie a Cartoomics 2008, vale a dire la Fiera del fumetto di Milano (e non solo del fumetto, come potete vedere dalle foto). Devo dire che per un attimo ho temuto che decidesse di abbandonarmi passando al lato oscuro della Forza, ma poi per fortuna ha lasciato in pace Darth Vader e mi ha seguito per tutta la fiera. La poveretta è rimasta a dir poco allibita dalla gente che affollava la fiera, vale a dire una valanga di bambini non cresciuti (come il sottoscritto), adolescenti alienati, cosplayer e fanatici di manga ed in generale persone vestite in maniera impresentabile. Ma il vero shock per lei è stato vedere il suo adorato marito mentre tentava di dilapidare il già misero patrimonio familiare nell'acquisto di fumetti, per non parlare dei gadgets di ogni tipo che infestavano la fiera: ho quasi rischiato il divorzio a causa di una splendida spada laser azzurra (per intenderci, quella di Obi One Kenobi, mica cazzi). Inutile dire che alla fine la spada laser non l'ho comprata, come non ho comprato i chili di fumetti vecchi e polverosi che mi hanno fatto letteralmente sbavare per tutto il pomeriggio. Alla fine comunque qualcosina ho portato a casa: tre album di Silver Surfer Classic, qualcosa di Conan il Barbaro, gli ultimi albi di Hulk e dei vecchi album di Marvel Magazine Presenta dedicati a Namor. Visti i tempi che passano, sempre meglio che niente. Per il resto avrei comprato letteralmente di tutto, come sarei stato per ora a guardare e a riguardare la mostra dedicata a Cavandoli, i vecchi albi del Corriere dei Piccoli e tutto il resto che non sto qui a dire se no non finiamo più. Ora mia moglie è spaparanzata in divano davanti a Fazio ma, udite udite, medito di convincerla ad andare a vedere un concerto metal di una band di amici miei in un fumoso pub nella dispersa provincia milanese. Voi che dite, ce la farò? (inutile rispondere, è chiaro che non ce la farò mai...)

2 commenti:

matteo ha detto...

giacomo... vengo io al concertone metal...

Giacomo Brunoro ha detto...

e come se non lo sapevo che saresti venuto... alla fine ho ripiegato su un mesto 007 Zona Pericolo, ma la prosssima volta niente scuse: Rock & Roll! (credeghe...)