mercoledì, settembre 19, 2007

Io mi vergogno


Affermazioni di questo tipo sono normali e legittime se ne sentono tutti i giorni. Mi sta bene. Ma che a farle sia il Direttore di un Tg di Stato, un uomo di 50 anni, giornalista professionista da chissà quanto, beh allora no, non mi sta più bene. Sono imbarazzato, mi vergogno del livello in cui è sprofondata l'opinione pubblica. Mi vergogno profondamente. Come cittadino che ha diritto ad avere un'informazione libera mi sento umiliato. E non tanto perchè Grillo abbia ragione a priori, in molte cose non sono d'accordo con lui e non lo ritengo né un santo né un martire. Il dramma è che la stupidità della nostra classe dirigente punta a farlo diventare un martire, probabilmente perchè spaventata dall'unica persona che è stata in grado di fare realmente qualcosa contro quel carrozzone fetido e indecente che è diventato il nostro apparato politico.
Per quanto riguarda Mazza il discorso invece è diverso: come ha reagito quando Bossi ha parlato di impugnare i fucili? Si è preoccupato che qualcuno premesse il grilletto? Non mi pare. Come ha reagito quando Caruso ha definito Amato e Biagi sono degli assassini? Si è preoccupato che qualcuno premesse il grilletto? Non mi pare. Si potrebbero fare altri esempi, ma non voglio dilungarmi. Credo che Mazza dovrebbe vergognarsi. Credo che in segno di protesta la gente dovrebbe smetterla definitivamente di pagare il canone. Credo che per la categoria dei giornalisti sia arrivato il momento di fare una pesante analisi su se stessa, su cos'era e su cos'è diventata. Credo che sia arrivato il momento di chiedere il conto a tutte queste persone che hanno via via assunto la forma di clientes privi di ogni dignità. Credo che abbiamo il diritto di uno straccio di informazione. Si perchè in questo caso non si può nemmeno parlare di informazione, questa è pura e semplice propaganda.
Da un punto di vista tutto quello che sta succedendo, soprattutto sui giornali, è sicuramente un buon segno: hanno paura. Si sentono incapaci di comprendere un fenomeno creato e animato da persone comuni, perchè loro da anni non si sento più parte delle persone comuni. Per loro siamo solo una massa di voti.

4 commenti:

p!o ha detto...

Perfettamente d'accordo: una persona "fuori dagli schemi" dice sacrosante verità?Ecco come screditarlo, in quattro punti:

1. E' un comico, pensi a far ridere la gente.

2. E' un demagògo, fà discorsi da bar. Lasciatelo parlare.

3. Va in cerca di un posto in parlamento.

4. Cose del genere possono creare pericolosi precedenti, e se qualcuno spara?

E se qualcuno invece ha sparato una grossa cazzata?

Se qualsiasi cosa detta contro qualcuno può degenerare e allora va censurata, come mai allora i vari Borghezio, Bossi e compagnia bella (ma non dimentichiamoci anche di Caruso..) sono ancora in giro a dire cose *veramente* eccessive?

max73max ha detto...

ottimo post :)

Luca ha detto...

D'accordo pure io... e ritengo, inoltre, che Mazza non pensi davvero quello che ha detto. Non posso, non voglio crederci. In questi giorni si fa a gara a parlare di Grillo, si fa a gara a chi la spara più grossa...e Mazza avrà pensato, dal basso della sua professionalità: "Ora la sparo davvero grossa".
Davvero uno schifo...

buddha ha detto...

un personaggio come il dir. Mazza della sua Esistenza non ci ha capito una mazza di niente. vedendo il filmato l'istrione recita la parte del banale lecca piede della casta politica che lo ha messo a dirigere le bave televisive.tl