venerdì, luglio 04, 2008

Berlusconi, Mara Carfagna, le intercettazioni sparite e il paragone con la Lewinsky

A Radio Radicale l'On. Donadi (Italia dei Valori), a proposito di Mara Carfagna, ha dichiarato: «Clinton non ha fatto ministro la Lewinsky». Ho il leggerissimo sospetto che si stia diradando il mistero sulle fantomatiche intercettazioni di Berlusconi, quelle di cui tanto si sussurra nei palazzi romani e di cui tutti i giornalisti parlano (senza avere il coraggio di pubblicarle...). Ora si è arrivati ad una tregua: tutte le intercettazioni di Berlusconi andranno al macero (comprese quelle inedite), però ho come l'impressione che più di qualcuno le abbia già lette. Che la cosa abbia a che fare con il caso Carfagna? Non so voi, ma io una mezza idea me la sono fatta...

P.S.
Poi potremmo stare a discutere per ore sul reale peso della faccenda, ma ne varrebbe veramente la pena?

11 commenti:

Monos ha detto...

O il pene, dipende.

Anonimo ha detto...

però io non per curiosità morbosa qualche cosetta politica avrei voluta saperla: è vero che un paio di ministre stanno lì (solo) perché vanno a letto col premier? è vero che in tutta questa faccenda girano anche sostanze illegali? non in una stanza d'albergo a ore... al governo dell'italia

Max Brighel ha detto...

del Berluska tutto si può dire tranne che non sia un buongustaio... (e non ti posto una foto succinta della Garfagna solo perché qui non si può e perché poi mi deconcentro...)

nju ha detto...

Ho sentito gli interventi politici della Carfagna e devo dire che sembra preparata (le è valsa qualcosa la laurea in giurisprudenza). Il dubbio che comunque sia in politica più per avvenenza (e accondiscendenza nei confronti del premier) che per merito... è lecito. Mi auguro per l'italia che sia un buon ministro perchè il suo dipartimento è delicato, ed importante sopratutto in questo nostro tempo contemporaneo. Ha una grande opportunità perchè il lavoro è interessante, anche se impervio. Non me la sento di fare un discorso morale sul come abbia ottenuto la carica. In fondo quello che conta per i cittadini è che lavori a favore della nostra società. .. Inoltre è unicamente lei che al mattino si deve guardare nello specchio.. e non farsi ribrezzo. Noi abbiamo altri problemi

Giacomo Brunoro ha detto...

@nju
mi sembra che il discorso sia un po' più complesso... io potrei essere in parte d'accordo con te sul fatto che ognuno è responsabile davanti a se stesso e con la sua coscienza, ma qui stiamo parlando di un ruolo pubblico, e non di poco conto anche. come dire che alla fin fine cosa me ne importa se pacciani ha massacrato un po' di coppiette, poi l'hanno messo a fare il ministro della sanità e l'importante è che lo faccia bene... insomma, non mi sembra che sia un discorso accettabile (preciso per tutti i precisini del caso: la mia è un'iperbole volutament provocatoria...). il punto di fondo è che qui non si parla di morale, ma di rispetto per i cittadini. sono due cose ben diverso. se poi mi dite che "si sa che funziona così" va bene, chiudiamo subito ogni discorso.
io credo che invece qualche problemino ce l'abbiamo. no perchè se hai ragione tu chiudiamo pure le università, eliminiamo i concetti di diritti e di democrazia (peraltra da sempre molto confusi in italia), chiudiamo le scuole e mandiamo tutto a puttane (scusate il volgarissimo doppio senso :D) e mettiamo su un baraccone mafioso.
tanto, se non abbiamo altri problemi, spiegami un po' tu perchè io dovrei pagare le tasse, tanto per fare un esempio un po' meno provocatorio di quello di prima...

jac ha detto...

Se é vero che l'importante é che faccia il suo dovere come ministro, varrebbe,
da ora in poi, la regola che a parità di lauree diventa ministro chi fa meglio certi servizietti...Però immaginate Bondi in ginocchio davanti a Silvio!?!
jac

Anonimo ha detto...

l'avete votato? dalla Carfagna (e non Garfagna!... tu l'hai proprio votato di sicuro...) si fa fare un pompino, a tutti noi lo mette nel culo! bravi!

Anonimo ha detto...

tempo addietro, dopo le ultime elezioni leggevo dello stupore di alcuni tedeschi che non si capacitavano di come si sia potuto rieleggere berlusconi (e non per limiti di età) ... e qualcuno cercava di spiegare che il nostro è stato rieletto proprio perchè è lui con tutta la sua storia recente e passata ... specchio di un paese. Morale, ma se veramente la maggioranza lo ha rieletto perchè è il più furbo, perchè tutti vorrebbero essere come lui ecc. ecc. ... bè in questo caso l'affare carfagna non è altro che l'ennesima valorizzazione e pubblicità positiva (bravo lui che si è .... la Carfagna ...)

Anonimo ha detto...

...Il fascino di un potente inpotente

Anonimo ha detto...

ma ragazzi come si fa ad avere dubbi sul fatto ke la marfagna sia li non per merito....qua dite ke avere il dubbio é lecito...non é assolutamente lecito!se avete il minimo dubbio siete pazzi!!!!secondo voi in tutta l'italia non c'era una ragazza piu preparata della carfagna???ou!!sara laureata ma ki se ne fotte...se ha passato la vita a posare nuda e partecipare a programmi di merda in televisione!!non c'é niente di male nel fare cio...ma poi non puoi diventare ministro da un giorno all'altro....almeno ke non sia una esperta di pompini

Anonimo ha detto...

Secondo me, da che mondo è mondo, le belle donne, e a volte anche le brutte, usano il sesso per fare carriera. Cos'è tutto 'sto casino per una fellatio ? Poi la Carfagna è una bella figa.....forza Berlusca, falle anche il culo, gli italiani sono con te !