lunedì, maggio 26, 2008

Il j'accuse di Beppe Grillo: tutto vero ma...

Ieri sul suo blog Beppe Grillo ha lanciato un duro j'accuse per denunciare le tante ipocrisie che stanno dietro alla situazione disastrosa di Napoli. Tutto vero, tutto condivisibile, ma perché nemmeno una parola per richiamare le singole responsabilità dei cittadini, delle persone che hanno permesso che tutto ciò succedesse? Sono pienamente consapevole delle macroresponsabilità a livello politico e via andare tutto il resto, ma non si può dimenticare che se siamo arrivati a questo punto è perché la gente che viveva in quelle zone lo ha permesso. Faccio un esempio: se la laguna veneta è stata massacrata da quel mostro che è il Petrolchimico, parte delle responsabilità sono state anche delle singole persone, che hanno rinunciato a difendere il loro territorio nella vana illusione che la cosa più importante fosse il salario. Allora forse ci poteva essere la scusante dell'ignoranza sociale, ma oggi no, oggi questa scusante non la accetto. Ecco perché credo che la gente che ora urla e protesta abbia una responsabilità oggettiva in quello che è successo, anche soltanto per aver tacitamente accettato che si arrivasse a questo punto.
Io sono stufo di sentire parlare di macrosistemi, di intoccabili, di livelli di impunità totale da teoria del complotto: si, va bene, è vero tutto e il contrario di tutto, ma in questo momento abbiamo bisogno di qualcuno che ci riporti duramente alle singole responsabilità individuali. Cos'hanno fatto in questi ultimi trent'anni per evitare questo degrado le persone che ora protestano e si incatenano di fronte alle discariche? Cosa? Cosa abbiamo fatto noi in questi ultimi trent'anni? Siamo in grado di assumerci le nostre responsabilità come Paese? Io sento quest'aria da troppo tempo ormai, è sempre colpa di qualcun altro... possibile che non sia mai colpa nostra?

3 commenti:

Alessandro ha detto...

mi hai letto nel pensiero.

Giacomo Brunoro ha detto...

sono il nuovo mago dell'arcella (il quartiere di pd però... :D)

IO ha detto...

penso a di pietro che la scorsa settimana ad annozero si è incazzato perchè tutti si lamentavano dell'immondizia e giustamente diceva: da qualche parte dobbiamo metterla! o me la devo mangiare tutta io??
:)
a parte il linguaggio colorito non capisco perchè a napoli non possano avere le discariche come in tutto il resto d'italia.
forse perchè vivono in una discarica a cielo aperto? io non so ma in tv vedevo cumuli di immondizie con materassi,tazze del cesso, divani, mobili (a cui poi davano fuoco): in altre zone d'italia quelle cose non le vedi mica.. io le porto in ricicleria o chiamo che vengano a prenderle, è gratis.