giovedì, ottobre 04, 2007

Padoa Schioppa, un uomo senza vergogna

Al grido di "Mandiamo i bamboccioni fuori di casa" il nostro amato Ministro Padoa Schioppa lancia una nuova crociata, quella contro i 30enni italiani che fanno la bella vita. Mi verrebbe voglia di esplodere, ma mi trattengo, prima voglio controllare quali favolose detrazioni fiscali ha previsto il Ministro per i giovani. Cito testualmente dal sito del Corriere: Il governo ha introdotto in Finanziaria la possibilità per i giovani, in un'età compresa tra i 20 e i 30 anni, di usufruire di detrazioni fiscali sugli affitti, sempre che la casa non sia l'abitazione principale dei genitori. La nuova detrazione varia dai 495,8 euro in tre anni se il reddito complessivo supera i 15.493,71 euro ma non i 30.987,41 euro, ai 991,6 euro (sempre in tre anni) se il reddito non supera i 15.493,71 euro.
Bene, ora esplodo (e scusate se sarà prolisso, ma sono incazzato nero). Se ho ben capito si tratta di una detrazione di 150 euro all'anno circa in un caso e di 300 euro circa nell'altro. Ma di che cazzo stiamo parlando? Ma quest'uomo non si vergogna? In una città come Milano affittare un loculo ti costa come minimo 600 euro al mese, e questo si permette di aprire la bocca? Si permette di aprire la bocca quando lo stipendio medio di un neolaureato è di 800 euro? Quando una persona è costretta ad aprire una partita iva per farsi pagare 1.200 oppure, se gli va bene, 1.500 euro lordi al mese? Quando in Italia determinate lauree prevedono iter di anni di praticantato gratuito? Quando uno fa un dottorato all'Università a 800 euro al mese se gli va bene? Quando il lavoro non è diventato precario (quello sarebbe già qualcosa di positivo), è diventato minatorio, vessatorio, umiliante. Quando le migliori aziende sfruttano come bestie la gente con il sistema dello stage: lavori 10 ore al giorno e ti dò 200 euro al mese, e poi a fine stage a casa. E questo è niente. Ma davvero niente. E allora di cosa parla questo signore? non si vergogna a dire certe cazzate? Ma io mi domando se questi signori hanno qualcuno che li consiglia su che strategie di comunicazione usare, perchè siamo davvero alla frutta.
Affrontare un problema generazionale inaudito come quello del rapporto lavoro-indipendenza economica-costo degli affittti e della vita in Italia con una superficialità e una faciloneria del genere è inaccettabile. E poi si lamentano dei Vaffanculo? Ma vaffanculo è troppo poco, qui non se ne può più. Qui siamo di fronte ad una ignoranza totale delle condizioni di vita del paese, siamo di fronte all'anno zero di una classe dirigente.
Scusate lo sfogo ma sentire certe cose mi fa venire il voltastomaco, viene fuori il peggio di me. E nessuno che dice questo cose in faccia a questi politicanti da strapazzo, contornati da persone che ignorano lo stato reale delle cose. E' uno scandalo di proporzioni inaudite. Ci manca solo che mi tocchi sentire il Lapo o la Borromeo di turno che mi viene a dire che è vero, è uno scandalo, i ragazzi italiani sono dei bamboccioni e se ne stanno in casa mentre loro se ne sono andati a vivere da soli prestissimo. E magari hanno anche il coraggio di aggiungere "mantenendosi da soli". Ormai non mi stupirei più di nulla.  Del resto se una come la Rodotà si permette anche di pontificare siamo proprio a posto. 
Queste persone sanno che in una città evoluta come Milano per affittare una casa è necessario pagare 3 mesi di affitto di cauzione, più il 10% dell'affitto all'agenzia per la commissione, più 3 mesi di affitto anticipati? Queste persone sanno che i più fortunati vengono pagati a 30 giorni? Cazzo, ma di che cosa stiamo parlando?!?!?!?!?!?!?!?!?!?!?!? Qualcuno me lo può spiegare? Grazie.

P.S.
Ho scritto il post al volo e sotto una pesante incazzatura. Non ho voglia di controllarlo né di rileggerlo.

4 commenti:

Alessandro ha detto...

che dire? che il mio ex dominus si compra la porsche e mi riconosceva 0,10 cent al km come rimborso chilometrico per i giri in macchina che facevo per lui?
e poi, ti sembra possibile che nell'a.d. 2007, l'avvocato che ha qualcuno che lavora per lui sia ancora chiamato padrone?
no, dico, PADRONE?
che padoa schioppa faccia uscire i bamboccioni...ma facesse uscire il grosso dei peones dal parlamento, o i cd. "ggiovani" del costituendo partito democratico...
e se la incroci, dillo alla rodotà che per uscire di casa della mamma ho dovuto diventare avvocato, e prendere la bellezza di mille euro al mese...

Marco (Cammelli) ha detto...

...Il 'morìammazzato day ci vorrebbe!!!!

m. ha detto...

Anche io ho scritto un post di getto sotto una rabbia indomabile.
Il vaffanculo per questi fenomeni e' riduttivo.

MaxBrighel ha detto...

peccato, alla mia laurea fu così gentile e carino... però il suo corso era troppo complicato e non lo seguii! 600 euro al mese a Milano? Figata! Io pagavo così a Zola Predosa (20 km da BO) per 45 mq!