martedì, luglio 03, 2007

Due (o tre) libri interessanti


Questi sono giorni un po' così. Sballottato a Riccione per lavoro, mi ritrovo a dividere la mia vita tra camera d'albergo, spiaggia (finora poca, il tempo non è stato un granchè), scritture e letture solitarie, lavoro viziato da una sveglia massacrante (5 e mezza), e quel senso di naturale estraneità caratteristico di una località turistica perfettamente strutturata come Riccione. Comunque zappando un po' in rete ho trovato un libro che sembra decisamente interessante, vale a dire Camera con svista, quello che le agenzie immobiliari non dicono, di di Giuliano Pavone, Lucia Pavone e Mario Bianco, BUR (trovate tutti i dettagli del libro qui, mentre una recensione ed un perchè valga la pena leggerlo lo trovate qui). In libreria invece ho scoperto questo Proust in Love (William C. Carter, Castelvecchi), che mi ha attratto: appena avrò iniziato a leggerlo capirò un meglio se ne è valsa la pena. Qui invece sto finendo di leggere Crash, di J.C. Ballard. Ho iniziato a leggerlo dopo aver scoperto che l'omonimo film di Cronenberg era tratto da questo libro (per la cronaca, l'ho scoperto su Debaser, e più precisamente qui). Bhe, il film è qualcosa di clamoroso, una vera e propria bomba che ti esplode nella pancia e che ti arriva poi dritto al cervello. Il libro finora un po' così così, dovrei leggerlo meglio (il che vuol dire rileggerlo). Comunque per avere una panoramica veramente cazzuta su Crash, Cronenberg e Ballard potete dare un'occhiata qui. Ora me ne vado a letto, come si diceva sopra domani sveglia alle 5 e mezza: bene ma non benissimo...

1 commento:

luca ha detto...

Attendo con ansia il resoconto di Proust in love, che avevo pure io addocchiato...

Ma..."mare profumo di mare"...ma quanto sei avanti?!?!

Luca